Divisibilità delle parti comuni

Divisibilità delle parti comuni
​La legge prevede il generale divieto di divisione delle parti comuni dell'edificio. Non si tratta tuttavia di un divieto assoluto, in quanto l'art. 1119 c.c., come modificato dall'art. 4 della riforma, prevede che:"Le parti comuni dell'edificio non sono soggette a divisione, a meno che la divisione possa farsi senza rendere più incomodo l'uso della cosa a ciascun condomino e con il consenso di tutti i partecipanti al condominio".​La riforma conferma che le parti comuni possono essere divise sol...
Aree Tematiche:
Vota:
Continua a leggere
50 Visite
0 Commenti

Certificazione di conformità e rispondenza degli impianti

Certificazione di conformità e rispondenza degli impianti
​ Il proprietario degli impianti elencati nel d.m. n. 37/08 (es. antenne televisive, energia elettrica, ecc.) deve ottenere, al momento dell'installazione e ristrutturazione (che non si sostanzia in manutenzione ordinaria) un certificato di conformità dell'impianto alla regola dell'arte ed alla normativa vigente. A cosa va incontro il condomino non in possesso delle certificazioni di conformità e rispondenza?Chi non è in possesso delle certificazioni di conformità e rispondenza può ess...
Aree Tematiche:
Vota:
Continua a leggere
443 Visite
0 Commenti

L’attestato di prestazione energetica e il condominio

L’attestato di prestazione energetica e il condominio
La certificazione energetica degli edifici è un documento ufficiale, introdotto dalla normativa europea sulle certificazioni energetiche (2002/91/CE), contenuta nel d.lgs 192/2005, che indica il rendimento o la prestazione energetica di un edificio. Quali sono i principali obiettivi della certificazione energetica?I suoi principali obiettivi sono: mettere al corrente i proprietari degli edifici sui consumi energetici effettivi ed eventuali sprechi di energia, incentivandoli alla riqualificazion...
Aree Tematiche:
Vota:
Continua a leggere
321 Visite
0 Commenti

Building Manager, l'evoluzione dell'amministratore

Building Manager, l'evoluzione dell'amministratore
In Italia i condomini sono circa 1 milione e per i 40 mila professionisti si aprono enormi possibilità, che però non possono prescindere dalla professionalità, l'organizzazione, l'offerta strutturata di servizi, l'innalzamento degli standard qualitativi". Prima della legge 220/2012 l'amministratore di condominio era:"colui che provvede a gestire gli interessi del condominio, a fronte di un determinato compenso; è quella figura giuridica che, per qualunque controversia, consente al condominio di ...
Aree Tematiche:
Vota:
Continua a leggere
391 Visite
0 Commenti

Come revocare l'amministratore per giusta causa?

Come revocare l'amministratore per giusta causa?
La legge ha indicato esplicitamente i casi in cui è possibile revocare l'amministratore in qualsiasi momento per gravi irregolarità.Di seguito le motivazioni principali per la revoca dell'amministratore di condominio per giusta causa:​l'amministratore non ha convocato l'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale.​l'amministratore si è ripetutamente rifiutato di convocare l'assemblea per la revoca e per la nomina del nuovo amministratorel'amministratore non ha convocato l'assemblea ...
Aree Tematiche:
Vota:
Continua a leggere
557 Visite
0 Commenti
TOP

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze condominiosereno.it utilizza cookies, anche di terze parti. Prosegui se sei d'accordo.